Arcobaleno di Zucchero

Arcobaleno di Zucchero

lunedì 29 gennaio 2018

Torta "Macchina da Scrivere"

Altro compleanno ed altra torta!!!!
Questa volta la festa a sorpresa è stata per mia sorella Natalia, nata proprio il giorno di Natale, da qui il nome deciso per lei dai nostri genitori.
Ho ricevuto la commissione della torta da mio cognato il quale mi ha lasciata carta bianca sulla decorazione da realizzare, inerente però al suo lavoro di segretaria in uno studio notarile.
Il mio primo pensiero è stato di realizzare una macchina da scrivere, ma non quella che usa al lavoro, ma la sua personale e mitica Olivetti "Valentine", questa lei la usava a casa per allenarsi a velocizzare la scrittura dattilografica, e pure io da bambina a volte amavo provare ad usarla giocandoci un po'.
Mi sono quindi messa all'opera progettando il tutto, la macchina da scrivere con accanto un ipotetico "Atto di Donazione" da parte della "vita" a favore della festeggiata.





Per la base della torta ho preparato la mia torta nera farcita con crema al latte e qualche ciliegia sciroppata a pezzetti. La copertura, come il foglio e l'esterno della macchina da scrivere sono in pasta di zucchero, mentre per fare la struttura interna della macchina interno ho fatto una pasta di cereali modellabile (con mashmallows).

NE APPROFITTO PER RIFARE 
CON TUTTO IL CUORE
I MIEI PIU' CARI AUGURI A NATALIA!!!



lunedì 11 dicembre 2017

Crema alla Vaniglia

Eccomi!... Come vi avevo promesso oggi c'è per voi la presentazione della crema alla vaniglia con la quale ho decorato la parte esteriore della mia torta "Bentornati dal Nepal" del post precedente.
E' una golosità al gradevolissimo sapore vanigliato che non solo si sposa bene per la farcitura e decorazione di torte e bignè, ma può essere un delizioso accompagnamento per il panettone o il pandoro, visto anche il periodo natalizio che si sta avvicinando.


             Ingredienti per 4 - 5 persone:

  • 250 ml. panna fresca
  • 3 tuorli d'uovo
  • 50 g. zucchero (meglio se vanigliato)*
  • 50 g. mascarpone
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 25 g. fecola di patate
      *P.s. Io per avere sempre in casa dello zucchero vanigliato ripongo quest'ultimo in un barattolo assieme ad una mezza bacca di vaniglia che con il tempo regalerà il suo gradevolissimo aroma.



In un pentolino versare la panna assieme alla mezza bacca di vaniglia tagliata nella sua lunghezza e dopo aver delicatamente raschiato gli aromatici semi neri mescolare al tutto. Mettere sul fuoco e scaldare senza far bollire.



In un secondo pentolino versare lo zucchero assieme ai 3 tuorli d'uovo e sbattere con le 
fruste fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Quindi incorporare anche la fecola di patate.



Unire la panna calda poco alla volta al composto. 
Portare nuovamente il tutto sul fuoco basso sempre mescolando fino a che non si rassoda.




Lasciarla raffreddare completamente.
Infine amalgamare anche il mascarpone così da ottenere una crema liscia ed omogenea.


Ecco la crema pronta per essere servita o usata a vostro piacimento.



COSA ASPETTATE......
PROVATELA!!!!!

giovedì 30 novembre 2017

Torta "Bentornati dal Nepal"

Ed eccomi qua a presentarvi la mia ultima torta!!!!
Questa volta l'ho realizzata per mio figlio Andrea e mia nuora Laura che sono appena tornati dal loro meraviglioso viaggio in Nepal.
Una vacanza ricca di emozioni in un paese molto diverso dal nostro, pieno di colori vivaci sulle facciate dei  templi e delle case, nell'abbigliamento e nelle bandierine di preghiera che svolazzano al vento appese in ogni dove, paesaggi con montagne ad altezze mozzafiato, cultura e religioni diverse delle quali le due principali sono gli induisti ed i buddhisti.
A tale proposito ho pensato di realizzare, con la pasta di zucchero e i colori alimentari, un simbolo che si trova dipinto sui monumenti buddhisti chiamati Stupa, è composto da due grandi occhi che rappresentano la conoscenza e la compassione, sopra questi al centro si trova il terzo occhio ed al di sotto c'è il ghirigoro, simbolo nepalese che simboleggia l'unità.

L'interno della torta l'ho pensato colorato come un arcobaleno proprio per rappresentare quel variopinto mondo, ho farcito i vari strati con la mia golosa crema al latte mentre esternamente l'ho ricoperta con una ancor più golosa crema alla vaniglia, qualche decorazione di cioccolato e voilà la torta è servita!!!!

Prossimamente posterò la ricetta della "Crema alla vaniglia" ed in seguito anche quella della torta arcobaleno.







GRADITE UNA FETTA?

PER DI PIU' OGGI 30 NOVEMBRE E' SANT'ANDREA
QUINDI AUGURI ANDREA,
BUON ONOMASTICO!!!!