Arcobaleno di Zucchero

Arcobaleno di Zucchero

lunedì 25 luglio 2016

CheeseCake ai Frutti di Bosco

Rieccomi con una dolce e fresca ricetta per questa estate, è una golosa cheesecake al fresco sapore di frutti di bosco.
Io ho scelto i mirtilli e le more, ma voi potrete ovviamente variare utilizzando altri frutti come lamponi, fragoline,...
Posso solo dirvi che quando fa caldo, amo sempre di più preparare questo tipo di dessert che non necessita di cottura in forno, in più è abbastanza semplice da realizzare, ottenendo però un risultato finale che può fare concorrenza a qualunque pasticceria professionale.


               Ingredienti per stampo 24 cm.:

  • 230 g. biscotti tipo Digestive
  • 90 g. burro
  • 250 g. mascarpone
  • 250 g. yogurt ai frutti di bosco
  • 200 g. panna da montare
  • 100 g. zucchero + altri 2 cucchiai
  • 1 limone
  • 130 g. mirtilli
  • 130 g. more
  • 12 g. colla di pesce per il composto centrale
  • 6 g. per la decorazione in superficie



Tritare finemente i biscotti, grattugiare la buccia di limone e dopo aver sciolto il burro mescolare formando un composto sbricioloso.




Prendere quindi uno stampo a cerniera, foderarlo sul fondo con della pellicola trasparente e versarvi al suo interno il composto di biscotti. Comprimerlo bene sul fondo e mettere in frigo ad indurire.



Nel frattempo preparare la parte centrale mettendo in una terrina o in una planetaria il mascarpone, lo yogurt ai frutti di bosco, lo zucchero e mescolare per bene.


Montare la panna ed amalgamarla delicatamente.


Dopo aver ammorbidito in acqua fredda 12 g. di colla di pesce, strizzarla e farla sciogliere in un pentolino assieme a 2 cucchiai di panna liquida ed unirla al composto.



Versare il tutto sul disco di biscotto ormai indurito e livellare per bene.
Mettere nuovamente in frigorifero a rassodare.


Intanto preparare la geleé superficiale ai frutti, mettendo i mirtilli e le more in una padella a fiamma medio - bassa assieme a 2 cucchiai di zucchero, 1 di acqua e il succo di 1/2 limone, far ammorbidire per qualche minuto.



Passare al setaccio i frutti cotti così da eliminare eventuali semini ed ottenere un composto liscio ed omogeneo (io ho usato il bicchiere traforato del mixer frullando e filtrando).  Rimettere nella padella, e se si è raffreddato, scaldarlo ancora un po' e dopo aver ammorbidito la colla di pesce rimanente, strizzarla e metterla al suo interno facendola sciogliere mescolando per bene.



Lasciar raffreddare un po' e poi versare nello stampo sopra al composto di mascarpone e yogurt.
A piacere decorare aggiungendo dei frutti freschi avanzati e riporre nuovamente in frigorifero per qualche ora. 
Meglio se per tutta la notte.


Quindi non resta che staccare la cheesecake dalle pareti con la lama di un coltello e posizionarla su di un  piatto da portata. 
Servire come dessert di fine pasto o per una golosa e fresca merenda.


DA PROVARE E GUSTARE!!!


martedì 5 luglio 2016

Krumiri con Farina "Pignulet"

Una tra le ricette piemontesi più famose è proprio questa, i "Krumiri" o "Crumiri".
Sono dei semplici biscotti tipici di Casale Monferrato che risalgono al 1878, creati dal pasticciere casalese Domenico Rossi. Il loro nome arriva dalla parola "Crumiro"che sta ad indicare un lavoratore che non aderisce ad uno sciopero, la quale a sua volta deriva da una tribù tunisina dei "Khumiri", che diede pretesto alla Francia nel 1881 di invadere la Tunisia.
La ricetta originale è segreta,  e non prevede farina di mais, ma una farina bianca macinata meno finemente, tipo 0 o tipo 1. Molte però sono le varianti casalinghe con una parte di mais, infatti la mia prevede per l'appunto una farina gialla molto aromatica, ottenuta da un'antica varietà di mais piemontese delle valli occitane chiamata "Pignulet" e ricavata dalla macinatura in antichi mulini di pietra alimentati ad acqua.
Questi biscotti, a volte, erano la colazione di mezza mattina dei nostri nonni prima di tornare al lavoro nei campi, accompagnati da un buon bicchiere di vino nero nel quale venivano inzuppati oppure serviti con dell'ottimo e goloso zabaglione tiepido.


              Ingredienti per circa 35-40 biscotti:

  • 140 g. farina di mais tipo "Pignulet"
  • 100 g. farina 0
  • 140 g. burro
  • 80 g. zucchero grezzo di canna
  • 2 tuorli d'uovo

In una planetaria mettere le due farine mescolate assieme, aggiungere lo zucchero di canna, i rossi d'uovo ed il burro morbido a temperatura ambiente. 


Impastare il tutto formando un composto abbastanza sodo e compatto.


Con le mani formare una palla, metterla in un piatto coperta con pellicola e porla in frigo per almeno un'ora.


Una volta raffreddata prendere la sparabiscotti con una sagoma simile, riempirla con l'impasto e premere formando dei biscottini lunghi 8-10 centimetri, curvarli leggermente al centro e posizionandoli sulla placca ricoperta di carta da forno. (Oppure, formare dei piccoli cilindretti schiacciandoli per il lungo con i rebbi di una forchetta).




Cuocerli in forno caldo a 180° per 8-10 minuti. Non devono colorire troppo.


Lasciarli raffreddare e servirli a piacere accompagnati da uno zabaglione tiepido.


OTTIMI NELLA LORO SEMPLICITA'!



sabato 2 luglio 2016

Torta "Mazzo di Calle"

Altro compleanno, altra torta!!!
Questa volta un bel mazzolino per la festeggiata Lidia, amante di tutti i fiori bianchi ed in particolare delle calle. Esse sono molto semplici ed eleganti e nascono da una pianta perenne e sempreverde, originaria dell'Africa meridionale chiamata "Zantedeschia".
In Italia i fiori di questa pianta sono conosciuti come calle o gigli del Nilo, sbocciano in  primavera, solitamente sono di colore bianco, si sviluppano a forma di imbuto e con all'interno uno spadice giallo - biancastro.

Come base della torta ho preparato la mia "Torta alle nocciole del Piemonte", l'ho farcita di crema allo zabaione e panna, l'ho ricoperta di glassa a specchio al cioccolato bianco e l'ho arricchita con zuccherini e pizzo commestibile mentre la decorazione superiore, l'ho realizzata in pasta di zucchero.
Eccovi le immagini.




ANCORA TANTI AUGURI A LIDIA!!!