Arcobaleno di Zucchero

Arcobaleno di Zucchero

mercoledì 30 dicembre 2015

Ciambella con Glassa all'Arancia

Ciao a tutti, eccoci qui al termine di questo nostro 2015, un anno per me ricco di avvenimenti piacevoli e meno, ma che mi hanno insegnato molto e mi sono serviti a migliorare la mia persona soprattutto nel mio cuore e nel mio Credo.
Ringrazio tutta la mia numerosa e bella famiglia, quella che c'è e quella che ci guarda da lassù, i miei amici e tutte le persone che mi vogliono bene, e...un grazie va anche te, si, proprio te che ora stai leggendo, poiché se ti trovi su questo mio blog, magari per caso o perché già lo conoscevi, sicuramente è perché ti piace cucinare o perlomeno ti piace mangiare bene e può darsi che a volte alcune ricette ti hanno ingolosito fino a volerle provare.
Per cui dedico a te, e a tutti coloro che mi seguono, e a volte cucinano ciò che propongo, quest'ultimo goloso dolce di questo anno che si sta per concludere, con l'augurio che il 2016 vi regali ciò che il profondo del vostro cuore desidera di più.

Ora vi lascio alla ricetta di questa "Ciambella delle Feste con glassa all'arancia", io direi che sarebbe molto indicata proprio per terminare il cenone di capodanno, accompagnando il brindisi fatto con un ottimo spumante italiano brut o dolce che sia.


          Ingredienti per la ciambella  cm. 20:

  • 200 g. farina 00
  • 180 g. burro
  • 160 g. zucchero
  • 100 g. uvetta sultanina
  • 100 g. macedonia di canditi
  • 2 uova intere + 2 tuorli
  • 50 ml. rum (1 bicchierino)
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
          Per la glassa a freddo:
  • 150 g. zucchero a velo
  • spremuta d'arancia q.b.
  • confettini di zucchero (facoltativo)
  • fettine di arancia candita (facoltativo)
P.S. Se non si amano i canditi o l'uvetta si possono omettere, od eventualmente sostituendoli con delle gocce di cioccolato.


Per prima cosa ammollare l'uvetta nel rum intiepidito.
Accendere il forno per portarlo a 180°.


Intanto in una terrina o in una planetaria mettere lo zucchero con il burro ammorbidito e mescolare fino ad ottenere una crema soffice.
Quindi amalgamare prima un tuorlo alla volta e poi le uova intere, sempre uno alla volta.





Setacciare la farina con il lievito e un  pizzico di sale. Aggiungerla a cucchiaiate alla crema, sempre mescolando.


Scolare ed asciugare l'uvetta ammorbidita nel rum e versare quest'ultimo dentro al composto amalgamando al tutto.



Mettere l'uvetta in una terrina assieme ai canditi ed aggiungere 2 cucchiai di farina. Impanare  il tutto per bene e poi setacciare la farina in eccesso.



Incorporare canditi ed uvetta delicatamente al composto con una spatola.


Prendere uno stampo a ciambella, imburrarlo ed infarinarlo e versarvi a cucchiaiate l'impasto ottenuto, livellandolo leggermente. ( Se la vostra ciambella è di cartone come la mia, non serve imburrare ed infarinare)



Cuocere in forno caldo a 180° per circa 35-40 minuti. (Fare la prova stecchino)


Lasciar raffreddare e togliere dallo stampo.
Può essere servito così semplicemente, oppure decorato con una colata di glassa a freddo al sapore d'arancia.
Mettere in una scodella 150 g. di zucchero a velo con 2 o 3 cucchiai di spremuta di arancia filtrata mescolando fino ad ottenere una crema non troppo liquida. Colarla sulla ciambella e decorarla a piacere con zuccherini colorati e frutta candita.


BUON CAPODANNO 
E
SERENO 2016 A TUTTI VOI !!!



lunedì 28 dicembre 2015

Torta al Prosciutto, Pancetta Affumicata e Fontina

Buona settimana a tutti voi,  spero proprio che abbiate trascorso un sereno Natale!
Oggi, visto che è già da un po' di tempo che non posto nessuna ricetta salata ho deciso di aggiungere al mio blog questa torta al prosciutto, pancetta affumicata e fontina, che è di una bontà incredibile.
L'assaggiai molti anni fa a casa della signora Floria ,che ringrazio moltissimo per avermi dato la ricetta, e mi innamorai di questa torta dal primo boccone.
L'impasto è a base di patate per cui risulta particolarmente morbido e l'unica mia variante è nell'aggiunta di pancetta affumicata, poiché l'originale prevedeva solamente prosciutto cotto e fontina.


              Ingredienti:

  • 200 g. patate (già pelate)
  • 300 g. fontina (mediamente gustosa)
  • 150 g. prosciutto cotto (fette sottili)
  • 150 g. pancetta affumicata (fette sottili)
  • 60 g. burro
  • 160-200 g. farina 00 (circa)
  • 1 uovo intero più 1 tuorlo
  • 25 g. lievito di birra (1 dado)
  • sale q.b.

Cuocere le patate a vapore. (Io a pressione per 8 minuti)


Nel frattempo tagliare con il coltello a piccoli pezzi, il prosciutto, la pancetta e la fontina.
Mescolarli quindi assieme.


Quando le patate sono cotte metterle in una terrina e schiacciarle bene con una forchetta assieme al burro, oppure come ho fatto io, metterle in una planetaria con il burro ed impastare un po' con il gancio.



Aggiungere 160 g. di farina, le uova, il sale q.b. e poi il lievito sciolto in poca acqua. Impastare bene il tutto.





Aggiungere se necessario ancora 1 o 2 cucchiai di farina (comunque l'impasto deve risultare abbastanza morbido). Con l'aiuto di una spatola e poca farina staccarlo dalle pareti e formare una palla.
Coprire il contenitore con una pellicola e lasciar lievitare per 2 o 3 ore, fino a che raddoppia di volume.



Imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera del diametro di cm. 24, quindi con una spatola prelevare metà impasto e con l'aiuto di un po' di farina stenderlo con le mani su tutto il fondo e leggermente sul bordo.


Versarvi sopra, uniformemente, il miscuglio di prosciutto e formaggio tenendolo non troppo accanto al bordo.


Prelevare la restante pasta e sempre con l'aiuto di un po' di farina allargarla sopra al ripieno cercando di coprirlo per bene e schiacciandolo attorno al bordo in modo da unirlo all'impasto sottostante, fare qualche forellino con i rebbi di una forchetta.



Infornare a 200° e cuocere per 15 minuti, poi abbassare a 180° e cuocere ancora per 20 minuti. (Se si preferisce non far colorire troppo la superficie, a metà cottura posizionare sopra alla tortiera un foglio di alluminio)


Toglierla dal forno lasciandola coperta con un foglio di alluminio per una decina di minuti.
Levarla dallo stampo a cerniera e servire ancora calda a fette.


Da queste immagini la mia sembrerebbe un po' bruciata, ma vi assicuro che non lo era affatto.

E' UNA GODURIA PER IL PALATO,
PROVARE PER CREDERE!

mercoledì 23 dicembre 2015

Crema Golosa con Mele e Cannella

Eccovi l'ultima ricetta prima di Natale e ne approfitto per fare a tutti voi i migliori auguri di Buone Feste!!!
Ho provato questa deliziosa crema a base di mele e panna montata aromatizzata alla cannella e l'ho trovata deliziosa (pur non amando troppo il sapore della cannella), infatti è molto delicata e particolare.
Può essere gustata semplicemente al cucchiaio, magari accompagnata da qualche biscottino secco oppure per farcire delle torte o delle crespelle dolci, è decisamente indicata anche in questo periodo natalizio, per accompagnare pandoro e panettone.


              Ingredienti per 5-6 persone:

  • 350 g. mele (già pelate e detorsolate)
  • 200 ml panna liquida da montare
  • 80 g. zucchero grezzo di canna
  • 30 g. burro
  • 1 pezzo di cannella (più o meno grande a piacere)
  • buccia grattugiata di limone (non trattato)

Pelare e tagliare a pezzetti 350 g. di mele e metterle in una pentola con lo zucchero, il burro, la cannella e la buccia grattugiata del limone.
Accendere la fiamma medio bassa e cuocere le mele, mescolando di tanto in tanto, fino a che caramellano leggermente ed iniziano a sfaldarsi.




Una volta cotte, togliere la stecca di cannella, metterle in un bicchiere da mixer e frullare a crema.



Lasciarla quindi raffreddare completamente e metterla in frigo.
Nel frattempo montare a neve la panna ben fredda (non deve però diventare troppo densa).


Prendere ora la purea di mela e poco alla volta incorporare al suo interno la panna montata, mescolando molto delicatamente.



Conservarla in frigorifero fino al momento di servire, magari accompagnando un soffice pandoro o panettone a piacere.


A TUTTI VOI I MIEI
AUGURI DI BUON NATALE!!!



martedì 22 dicembre 2015

Brownie ai Datteri

Le Feste Natalizie si avvicinano e cosa c'è di meglio, nelle fredde serate invernali, dell'assaporare questo goloso dolce, molto cioccolatoso, originario della cucina inglese!?!
E' una tipo di torta a base di cioccolato, zucchero, burro, uova ma che non prevede lievito e questo la rende molto umida, per cui molto invitante, è perfetto se accompagnato da una crema a piacere o da panna montata oppure ancora da un gelato alla crema, vaniglia,...
Può avere delle varianti di gusto come l'aggiunta di nocciole, mandorle, noci, uvetta sultanina, una versione altrettanto buona è con cioccolato al latte oppure cioccolato bianco.
Oggi la mia ricetta è al cioccolato amaro fondente con l'aggiunta di datteri, frutto che troviamo molto spesso sulle tavole natalizie accanto ad altra frutta secca o a mandarini.



              Ingredienti per 20 quadratini:

  • 200 g. cioccolato fondente (60% cacao)
  • 160 g. burro
  • 240 g. zucchero grezzo di canna
  • 150 ml. panna liquida
  • 125 g. farina 00
  • 3 uova
  • 120 g. datteri (denocciolati)
      P.S.  Nel caso non amiate i datteri, potete sostituirli con altra frutta secca come uva passa, nocciole, noci,mandorle, fichi secchi,...



In un contenitore, far sciogliere a bagnomaria il cioccolato e il burro.



Intanto in una ciotola lavorare le uova e lo zucchero con una frusta fino a rendere il composto morbido e leggermente spumoso.
Quindi incorporarvi il cioccolato fuso amalgamando bene.




Aggiungere la panna liquida e mescolare.


Incorporare la farina setacciata.


Infine dopo aver tagliato a piccoli pezzetti i datteri, unirli al tutto.



Imburrare ed infarinare uno stampo rettangolare (28 x 22) e versarvi il composto, livellando leggermente.
Infornare a 180° per circa 30 minuti.


Lasciar raffreddare e tagliare a quadratini.


A piacere, spolverizzare di zucchero a velo, mettere su di un vassoio da portata e servire.


MOLTO  GOLOSO!!!